Si dice che sia la più piccolo cappella del mondo.

La Little Chapel a St. Andrey, Guernsey, nelle Isole del Canale, venne eretta da Frate Déodat. Un solo uomo, ma con parecchia fede.

Il frate, appena arrivato a Guernsey, vide i pendii di Les Vauxbelets, gli parvero simili al luogo dell’apparizione della Madonna a Lourdes, e decise di costruire lì una chiesa. Nel 1914 costruì una prima versione della cappella, lunga tre metri e larga meno di un metro e mezzo. Gli altri frati dell’ordine dei Brothers of the Christian Schools non apprezzarono. Frate Déodat dovette abbattere la cappella, e per fortuna era piccola.

La Confraternita dei Fratelli delle Scuole Cristiane era arrivata a Guernsey nel 1904, e Frate Déodat era probabilmente l’ultimo arrivato: possiamo immaginarlo impegnato , nei mesi successivi, a cercare supporto per il suo progetto tra i confratelli, convincendo i frati uno per uno durante passeggiate e pasti, della bontà della sua idea.

Si rimise al lavoro, e nell’estate del 1914 la nuova cappella fu completata e benedetta: misurava 2,70 per 1,80 metri. Durò fino al settembre 1923: il vescovo di Portsmouth visitò la cappella e non riuscì a passare dall’ingresso. Frate Déodat abbattè anche questa.

Il determinato frate lavorò alla terza versione della cappella. La decorò con conchiglie, ciottoli e frammenti di ceramica. La cappella, lunga cinque metri e larga tre, e con un ingresso principale largo a sufficienza da lasciar passare corpulenti visitatori, fu quella definitiva, ed è tuttora visitabile.

Tratto da: La Storia tra Arte Miti e Leggende – R. Vittoriana

Di Emerenziana Bugnone

Socia Monastica Novaliciensia Sancti Benedicti, volontaria culturale e accompagnatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.